DENTI MACCHIATI

COME SI MACCHIANO I DENTI.

I denti macchiati sono un grosso problema per chi soffre di questa patologia, il problema diventa ancora più grave e  crea un senso di insicurezza se i denti in questione sono anteriori e quindi visibili agli altri.

 

macchiatoMa come si macchiano i denti? Per capirlo è importante avere qualche nozione di anatomia dentale.
I denti sono formati da: smalto, dentina, polpa, cemento radicolare.

LO SMALTO.
E’ lo strato più esterno del dente, è traslucido (cioè non ha colore proprio ) e molto duro, è formato da tanti mattoni (prismi dello smalto) tenuti uno vicino all’altro da un cemento (smalto interprismatico).

Questo cemento col passare degli anni può essere infiltrato da varie sostanze.

Lo smalto col passare degli anni si assottiglia a causa dell’usura e fa trasparire maggiormente il colore della dentina, caratterizzati da una pigmentazione tendente al giallo.

Con l’avanzare dell’età, il colore dei denti viene determinato sempre più dagli strati sottostanti che dallo smalto in sé.

LA DENTINA.
E’ lo strato intermedio del dente, è più spesso dello smalto, il suo colore è giallo ( con varie sfumature dipendenti da persona a persona) ed è quello da cui dipende il colore del dente.

Infatti il suo colore traspare attraverso lo smalto e, dove lo smalto è più sottile, ad esempio nel colletto (parte più vicina alla gengiva) dei denti, traspare di più.

E’ per questo che la parte del dente più gialla è quella del colletto.

La dentina è formata da tanti tubuli, i tubuli dentinali, che sono responsabili della trasmissione degli stimoli (caldo, freddo, sensibilità….).

E’ per questo motivo che quando l’agente sbiancante attraversa lo smalto e si avvicina alla dentina si può dare sensibilità.

POLPA.
E’ al centro del dente, contiene i vasi sanguigni e i nervi.

CEMENTO RADICOLARE:
E’ la sostanza che riveste la radice del dente, quando un dente ha una recessione radicolare e il cemento radicolare è esposto, è molto frequente un’ipersensibilità in quanto gli stimoli sono molto vicini alla polpa che contiene i nervi.denti macchiati

PERCHE’ I DENTI SI MACCHIANO.

Lo smalto e la dentina non sono completamente permeabili al mondo esterno come si pensa, questi hanno un assorbimento e uno scambio di sostanze con la saliva. Tramite questo processo delle sostanze penetrano all’interno.

Ad esempio per proteggere i denti o reminalizzarli si usano dei trattamenti topici, lo scopo di questi trattamenti è quello di far assorbire al dente le sostanze volute ad esempio il fluoro che protegge dalle carie o i reminalizzanti.

In questa maniera anche altri prodotti tra cui alcuni colorati (Cromogeni), vengono assorbiti, mentre altri si depositano sulla superficie dello smalto.

I cromogeni non sono nocivi e non pregiudicano la salute dei denti, ma per i loro legami chimici fanno apparire i denti piu’ gialli e scuri, che nel tempo assume una colorazione piu’ forte.

Ovviamente anche per questo motivo, una persona di una certa età, avrà denti più scuri e gialli di una persona giovane, dovuta anche per il normale processo di invecchiamento.

Lo sbiancamento dentale professionale funziona molto bene per schiarire i propri denti, ma ci sono alcune macchie che lo sbiancamento dentale non può portare via.

macchie

Le sostanze che possono macchiare i denti sono molte:

  • il catrame ;
  • la nicotina (fumo);
  • il tannino (nel thé);
  • il caffè;
  • il vino rosso;
  • il fluoro quando assunto in modo eccessivo);
  • alcuni antibiotici come le tetracicline anche durante la vita fetale (attraverso la madre), nel periodo neonatale e nella prima infanzia, può causare formazione di macchie che vanno dal grigio-azzurro al nero, dal giallo al marrone;
  • colluttori a base di clorexidina (Se usati per periodi superiori a 10-15giorni);
  • sostanze troppo acide (spremute di agrumi, vino, bevande gassate;
  • compresse di certi farmaci o integratori – come aspirina e vitamina C – masticate anziché deglutite….); sostanze molto dolci (torte, cioccolatini, caramelle, miele, zucchero, snack dolci marmellate…).
    Il fumo è la principale causa di colorazione del dente: catrame e nicotina in questo caso oltre a una pigmentazione interna del dente si hanno anche antiestetiche macchie esterne marroni – brune – nere.

Alcuni tipi di macchie possono anche essere parzialmente rimosse con una seduta di igiene orale professionale, altre macchie anche se non è possibile rimuoverle, è possibile nasconderle con altri sistemi.

Solo il dentista, dopo aver effettuato una visita, potrà consigliarvi la soluzione migliore.

Corona Dentale

CORONA DENTALE Una corona dentale, chiamata anche capsula dentale si progetta per rinforzare un dente debole, usurato, danneggiato per ridare a questo la funzionalità originale...

Le Sale Odontoiatriche: Progettate per la Vostra Sicurezza.

Le sale odontoitriche sono le unità dove si svolgono gli interventi e le prestazioni odontoiatriche (sono 2 per ogni studio). Tali ambienti vengono puliti,...

Dove Siamo

Il Nostro studio di Lucca   Lo Studio Dentistico di Lucca si trova a 50 metri prima del supermercato "Esselunga", a 150 metri dall'uscita dell'autostrada "Lucca...

Ortodonzia: le impronte

 Le Impronte in Ortodonzia Riproducono fedelmente i denti nelle due arcate e devono essere rilevate all’inizio, durante e al termine della terapia ortodontica.   Prima di cominciare...

Stimolatori gengivali, perchè usarli

Stimolatori Gengivali Questi strumenti hanno lo scopo di stimolare la circolazione sanguigna delle gengive degli spazi interdentali. Consiste di un impugnatura ada angolo con punta...

Abitudini Viziate nei Bambini

Un insegnamento corretto e quello da abituare i bambini ad andare a dormire dopo aver spazzolato i dentini, questo perchè la notte si ha...

Ultimi Articoli

Summary
Denti macchiati, cosa fare.
Article Name
Denti macchiati, cosa fare.
Description
I denti macchiati: un problema non indifferente, cosa fare? Un'igiene orale e una visita è di aiuto per risolvere il problema. Studio dentistico - Lucca
Author
Publisher Name
Studio dentistico dott. Paola Del Bianco
Publisher Logo