> tipi di spazzolini

Tipi di Spazzolini

Tipi di Spazzolini

Spazzolino manuale

Insieme al filo interdentale è uno strumento indispensabile per una buona igiene orale domiciliare.
Lo spazzolino deve possedere una testina piuttosto piccola per far sì che tutte le superfici dei denti vengano raggiunte facilmente. Il manico deve avere la forma più consona alle preferenze del paziente in modo che i movimenti siano i più agevoli possibile.
Le setole devono essere sintetiche (quelle di origine animale trattengono microrganismi), avere punte arrotondate ed una buona flessibilità.
Lo spazzolino si usa sotto l’acqua fredda o tiepida, per chi soffre di sensibilità; l’acqua calda ammorbidisce eccessivamente la consistenza delle setole diminuendone la capacità di eliminare la placca.
Lo spazzolino va sostituito quando perde la sua consistenza e forma iniziale, in media ogni 8/10 settimane. Nella maggior parte dei casi una consistenza di tipo medio risulta adatta sia per rimuovere efficacemente la placca sia per compiere un massaggio benefico alle gengive.
Esistono diverse tecniche di spazzolamento. Una semplice e completa prevede che le setole dello spazzolino vengano applicate tra dente e gengiva con un angolo di circa 45° con le punte verso la gengiva. Vengono effettuati dei movimenti vibratori andando a “disegnare” dei piccoli cerchi in modo da staccare la placca. Questa viene poi allontanata compiendo movimenti verticali che vanno dalla gengiva verso i denti. Questo procedimento va ripetuto per tutti i denti ricordandosi che la placca si ferma principalmente fra dente e dente e fra dente e gengiva. Bisogna passare tutte le superfici dei denti: dalla parte delle guance, del palato, della lingua e dove si mastica.

Guardarsi allo specchio aiuta moltissimo perché permette di controllare se realmente stiamo arrivando con la testa dello spazzolino dappertutto.
I denti vanno lavati un’arcata alla volta e mai a denti chiusi perché la placca verrebbe solamente spostata da un dente all’altro

Spazzolino elettrico

È uno spazzolino che si aziona elettricamente.
Esistono quelli con la testina vibrante o vibrante e rotante.
Sicuramente sono in grado di esercitare un massaggio sulle gengive più completo di uno spazzolino manuale,  ma sulla loro reale necessità per ottenere una migliore eliminazione della placca, le opinioni sono discordi. Divengono un prezioso aiuto nel caso di persone anziane, soggetti malati o handicappati ovvero in tutti quei casi in cui l’abilità manuale può venir meno.
La tecnica di utilizzo è la stessa degli spazzolini manuali tranne per il movimento di rotazione/vibrazione già compiuto dallo strumento stesso.

Spazzolino monociuffo
Ciò che differenzia questo tipo di spazzolino da uno spazzolino tradizionale è nelle dimensioni ridotte della sua testina. Risulta utile per raggiungere facilmente le zone posteriori o di particolare difficoltà d’accesso.

Spazzolini ortodontici
Sono caratterizzati da un disegno delle setole della testina particolare in cui le file centrali risultano più basse di quelle laterali. Possono semplificare l’igiene quotidiana nei pazienti con apparecchi ortodontici di tipo fisso.

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH